Legge antifrode francese 2020

Legge antifrode francese 2020

Dopo il Regno Unito nel 2018 e la Germania nel 2019, è ora il turno della Francia di introdurre una nuova legislazione che affronti le frodi IVA nel settore dell'e-commerce. 

Chi è interessato da questa legge?

Mercati come Amazon ed eBay saranno massicciamente interessati da questa legge, dovranno fornire informazioni chiare, chiare e trasparenti sugli obblighi fiscali e la responsabilità sociale delle persone che svolgono transazioni commerciali sui loro mercati, secondo la legge francese antifrode, legge n – 2018-898 del 23 ottobre 2018 sulla lotta contro le frodi (1). Inoltre, i venditori terzi potrebbero essere tenuti a convalidare il loro stato IVA su Amazon e fornire un numero di partita IVA francese se la loro situazione richiede di essere iva registrata lì.

Perché e come agire

Le principali condizioni che attivano la necessità di ottenere l'IVA registrata in Francia sono le seguenti:
Le vendite a distanza superano la soglia di 35.000 dollari.
– Stai immagazzinando merci in Francia (ad esempio nel tuo magazzino o in Amazon Fulfilment Center).

Contatta il nostro team oggi stesso per scoprire se è necessario ottenere l'IVA registrata in Francia. 

Conseguenze del mancato rispetto della presente legge

Un'ammenda fissa globale punibile e pesante, limitata a un massimo di 50.000 euro, sarà addebitata se non si rispetta la legge sul codice fiscale generale prevista nel "punto 1 dell'articolo 242 della legge antifrode francese 2020". Amazon può anche decidere di bloccare il tuo account per evitare di essere ritenuto responsabile per l'IVA non pagata. 

Agire prima e agire ora

Se avete domande riguardanti il France Anti-Fraud Act 2020 e come è possibile ottenere il numero di partita IVA in Francia e in altri paesi, contattare il nostro team oggi! Ci occuperemo di tutte le scartoffie per te. In alternativa, scopri se sei idoneo per la registrazione gratuita dell'IVA e i depositi di iva da una delle promozioni IVA di Amazon.  

Servizi correlati

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita per le ultime notizie sull'IVA e molto altro ancora!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *